Smantellamento Scatole a Guanti (SaG)

Stato: in corso 
Durata: 2010-2021

Le Scatole a Guanti (SaG) dell’impianto Plutonio (IPU) sono ambienti confinati che, durante l’esercizio, erano impiegati per manipolare il plutonio nell’ambito delle attività di ricerca per la produzione di elementi di combustibile nucleare.

Le 56 SaG sono suddivise in quattro livelli di complessità, legati alle dimensioni e al contenuto, oltre che alle difficoltà progettuali e operative del loro smantellamento.

Questo progetto, che rappresenta l’attività più significativa nell’ambito del decommissioning dell’impianto, prevede una prima fase di progettazione degli interventi e di acquisizione delle apparecchiature quali, ad esempio, le attrezzature da taglio, gli accessori per la movimentazione delle SaG e le tende di contenimento a tenuta alfa. Queste ultime sono dotate di passaggi guantati che consentono agli operatori Sogin di effettuare le operazioni di smantellamento dall’esterno.

Le operazioni prevedono la bonifica preliminare delle SaG, l’allestimento della postazione di smantellamento, la movimentazione e l’introduzione della SaG nella tenda di contenimento, lo smantellamento della SaG e della tenda utilizzata e la gestione del rifiuto radioattivo prodotto.

La prima SaG è stata smantellata nel 2010. Dal 2012 al 2014, dopo aver ottenuto le necessarie autorizzazioni dall’Autorità di Controllo, sono state smantellate tutte le SaG di 1° e 2° livello.
Nel 2016 sono state smantellate quelle di 3° livello e sono iniziate le operazioni di smantellamento di quelle di 4° livello, con maggiori complessità per dimensioni e contenuto, che termineranno, secondo il programma attuale, nel 2021. A oggi sono state smantellate complessivamente 51 SaG.