Qualità ambiente e sicurezza

Ambiente

​​
Lo sviluppo dei progetti di disattivazione e il mantenimento in sicurezza dei Siti rappresenta per Sogin un obiettivo, oltreché economico, anche connesso alla tutela dell’ambiente in cui sono presenti le installazioni nucleari in gestione. 

 Il corretto svolgimento delle attività di disattivazione delle installazioni nucleari, lo smantellamento degli impianti, delle attrezzature e dei sistemi, nonché la gestione dei rifiuti radioattivi (e convenzionali) derivanti, rappresenta infatti un elemento essenziale per garantire la tutela ambientale dei siti interessati.

​​

La certificazione UNI EN ISO 14001 e le registrazioni EMAS 


ISO-14001 
Sogin è certificata ai sensi della norma internazionale UNI EN ISO ​ 14001 dal 2013 per gli otto siti e per la sede di Roma, e ha inoltre avviato un percorso di registrazione EMAS ai sensi del Regolamento CE 1221/2009 che ha interessato inizialmente la centrale di Caorso, successivamente la centrale di Trino e poi è stato esteso all’impianto EUREX di Saluggia, mentre è in corso l’iter per registrare l’impianto di Rotondella. Tale processo di registrazione comprenderà anche il Deposito Nazionale e il Parco Tecnologico

Visualizza le Dichiarazioni ambientali per gli impianti registrati EMAS nella sezione Reporting

​​

Il Sistema di Gestione Ambientale 


Sogin, al fine di rispettare la norma e il regolamento ispiratore delle certificazioni di cui sopra, ha pertanto implementato un Sistema di Gestione Ambientale (SGA) e, sulla base della propria Politica Ambientale, identifica i processi che, direttamente o indirettamente, possono interagire con l’ambiente, provocando impatti più o meno significativi. 

La modalità di individuazione degli aspetti ambientali e la valutazione della relativa significatività sono descritte in una specifica Linea Guida che prevede l’emissione di un Rapporto di Analisi Ambientale, Contesto e Valutazione dei Rischi per ogni sito/sede, anche in coerenza con il Risk Management aziendale. 

Tali analisi sono condotte prendendo in considerazione i fattori rilevanti che potrebbero avere una ricaduta, positiva o negativa, sulle modalità di gestione degli aspetti ambientali da parte di Sogin, unitamente al raggiungimento degli obiettivi ambientali stabiliti. 

Per la gestione degli aspetti ambientali significativi vengono inoltre predisposte specifiche procedure che individuano responsabilità e modalità di controllo operativo e di sorveglianza, nonché di gestione delle emergenze. Il principio guida del SGA è quello del miglioramento continuo e a tale scopo contribuiscono le attività di audit interni, esterni e le verifiche/attività di monitoraggio della conformità legislativa in materia ambientale.

​​

Le reti di sorveglianza ambientale 


 In tutti i siti Sogin, per garantire la sostenibilità ambientale, gli interventi sono progettati, realizzati e monitorati in modo da non produrre alcun impatto, sia radiologico sia convenzionale, sull’ambiente. Per ogni impianto è attiva un’articolata rete di sorveglianza che monitora, con controlli continui e programmati, la qualità dell’aria, del terreno, delle acqua di falda e superficiali, nonché dei principali prodotti agro-alimentari della zona: latte, frutta, verdura e foraggi. Da sempre, i risultati delle analisi e i valori delle formule di scarico confermano impatti ambientali radiologicamente irrilevanti. I risultati dei monitoraggi sono resi pubblici anche attraverso il nostro bilancio di sostenibilità. 

​​

La trasparenza ambientale 


Attraverso il portale RE.MO. (REte di MOnitoraggio), nato nel 2016 in ottemperanza alle prescrizioni previste dai Decreti di compatibilità ambientale VIA, Sogin rende pubblici i dati sul monitoraggio ambientale, convenzionale e radiologico degli impianti nucleari, nonché informazioni sull’andamento dei lavori di decommissioning. 

Al portale si aggiungono il Bilancio di Sostenibilità e le Dichiarazioni Ambientali per gli impianti registrati EMAS che sono pubblicate sul sito sogin.it, le numerose attività di stakeholder engagement e i diversi momenti di confronto con i territori che ospitano gli otto siti nucleari.

​​

​Fornitori e ambiente 


Nell’ambito delle procedure di gara e del Sistema di Qualificazione, Sogin valuta i requisiti ambientali dei Fornitori/Appaltatori, che devono garantire il rispetto dei principi della sua politica ambientale, impegnandosi a porre in essere tutte le cautele e misure necessarie per la salvaguardia dell’ambiente.
​​