Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti

Sogin è action developer della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), la campagna europea, riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM), volta a promuovere azioni di sensibilizzazione sulla riduzione dei rifiuti. In Italia viene organizzata da un Comitato Promotore Nazionale formato da MATTM, CNI Unesco, Utilitalia, Anci, Città Metropolitane di Torino e Roma, Legambiente e AICA. 

In occasione della 10° edizione della SERR, il 20 novembre 2018 Sogin ha aperto le porte della centrale del Garigliano per ospitare l’evento dal titolo “Economia circolare per il decommissioning nucleare”. L’obiettivo è stato quello di raccontare come le attività di smantellamento degli impianti nucleari vengano progettate e realizzate anche per consentire il recupero e riciclo dei materiali prodotti. 

 All’iniziativa hanno partecipato istituzioni locali, giornalisti, nazionali e locali, e i rappresentanti delle principali associazioni ambientaliste locali. 
Centrale del Garigliano
Centrale del Garigliano - Allontanamento del materiale del rotore e dell'alternatore per il suo riciclo
Nello stesso ambito, il 5 dicembre 2018, Sogin ha partecipato, in qualità di action developer, all’evento di celebrazione dei dieci anni di SERR. Nel corso dell’evento, al quale erano presenti i Ministri dell’Ambiente del Governo italiano degli ultimi 10 anni, compreso l’attuale, Sogin ha presentato il proprio progetto di economia circolare, evidenziandone punti di forza e aree di miglioramento.

Il Gruppo Sogin conferma la sua adesione alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR) anche nel 2019, aprendo le porte del sito di Casaccia a un gruppo di studenti del Dipartimento di Ingegneria Astronautica, Elettrica ed Energetica de La Sapienza di Roma.
Insieme ai nostri tecnici, i futuri ingegneri hanno ripercorso la filiera del “rifiuto radioattivo” prodotto dallo smantellamento delle Scatole a Guanti (SaG) obsolete presenti nell’Impianto Plutonio (IPU).
Durante la giornata, in un tour all’interno dell’IPU e delle strutture Nucleco, sono state illustrate le complessità legate allo smantellamento delle SaG, contaminate da plutonio, e le modalità e le tecniche di gestione dei materiali radioattivi, dalla caratterizzazione al trattamento fino allo stoccaggio provvisorio nel sito. Il tutto evidenziando come la progettazione e la realizzazione di queste attività consentono una riduzione dei rifiuti radioattivi da smaltire.