Gestione dei rifiuti radioattivi

Nella centrale di Latina sono stoccati in sicurezza, nei depositi temporanei, i rifiuti radioattivi prodotti dal pregresso esercizio dell’impianto e quelli derivanti dalle operazioni di smantellamento.

Il volume dei rifiuti radioattivi, presenti nel sito di Latina al 31.12.2020, classificati secondo le disposizioni del decreto interministeriale del 7 agosto 2015, è di 1.849 metri cubi (mc).

Il volume può variare di anno in anno con il progredire delle attività di mantenimento in sicurezza e di decommissioning e delle modalità di condizionamento dei rifiuti pregressi.

Quantitativo (in metri cubi) dei rifiuti radioattivi, suddivisi per tipologia, presenti nel sito di Latina al 31.12.2020

Quantitativo (in metri cubi) dei rifiuti radioattivi, suddivisi per tipologia, presenti nel sito di Latina al 31.12.2019

A vita media molto breve Attività molto bassa Bassa attività Media attività Alta attività

0 786 641 422 0
Totale 1.849
Allo stato attuale presso le aree di stoccaggio temporaneo sono custoditi in sicurezza sia i rifiuti già condizionati che quelli destinati al trattamento e condizionamento, come nel caso dei fanghi radioattivi. Il nuovo deposito temporaneo per lo stoccaggio dei rifiuti radioattivi, denominato D1, è stato autorizzato all’esercizio nel febbraio 2015.

Si riportano di seguito le sue caratteristiche e la quantità dei rifiuti radioattivi stoccati al 31.12.2019.

Deposito temporaneo D1
  • Volume area di stoccaggio: 20.000 mc 
  • Capacità massima di stoccaggio: 1.500 mc 
  • Quantità di rifiuti stoccati: 113 mc 
  • Superficie: 2.000 mq 
Presso il sito è disponibile un ulteriore deposito per rifiuti radioattivi utilizzato nel corso del pregresso esercizio dell’impianto, di cui si riportano di seguito le principali caratteristiche e la quantità dei rifiuti radioattivi stoccati al 31.12.2019

Deposito temporaneo 
  • Volume area di stoccaggio: 8.500 mc 
  • Capacità massima di stoccaggio: 650 mc 
  • Quantità di rifiuti stoccati: 567 mc 
  • Superficie: 1.000 mq