Gestione efficiente delle risorse

Le risorse finanziarie impiegate da Sogin per l’attuazione dei programmi di decommissioning degli impianti nucleari e di gestione e messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi derivano:
 
  • dai fondi “smantellamento impianti nucleari” e “trattamento e smaltimento del combustibile nucleare”, accumulati da Enel nel periodo 1962-1999 e trasferiti a Sogin all’atto del conferimento delle attività nucleari (ottobre 1999);
  •  
  • da una parte della componente ARIM2 (ex A2) della tariffa elettrica determinata periodicamente dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), che, con la Legge di Bilancio 2018 (legge 27 dicembre 2017, n. 205), ha preso il posto posto dell'Autorità per l'Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico (AEEGSI).
L’Autorità definisce il modello di remunerazione di Sogin e ne controlla le attività sotto il profilo della congruenza e dell’efficienza economica.
Garantisce, inoltre, attraverso la Cassa Conguaglio Settore Elettrico, la copertura del fabbisogno finanziario di Sogin.
Sogin agisce in regime di separazione contabile relativamente alle attività non appartenenti al core business.
Bilancio di esercizio: a termini di Statuto, Sogin chiude il proprio esercizio sociale il 31 dicembre di ogni anno. Il bilancio di esercizio è approvato dall’Assemblea degli azionisti entro il 30 giugno dell’anno successivo.
Bilancio consolidato: il bilancio consolidato del Gruppo Sogin, pubblicato a partire dall’acquisizione del 60% della società Nucleco, è approvato unitamente a quello di esercizio.
 
 

​ ​​