Lavorare insieme per lo sviluppo

 
Sogin opera a livello internazionale con organizzazioni e strutture comunitarie ed estere, mediante accordi di trasferimento tecnologico e cooperazione.
Lo sviluppo di relazioni privilegiate con gli operatori internazionali competenti per gli stessi campi di attività di Sogin rappresenta uno strumento essenziale per contribuire a raggiungere il livello di eccellenza richiesto nello sviluppo del piano per il Parco Tecnologico.
 
Accordi formali sono stati stipulati, tra gli altri, con il Joint Research Center della Commissione Europea; con l’Agenzia statale francese che gestisce i rifiuti radioattivi in Francia (Agence nationale pour la gestion des déchets radioactifs); con l’ente francese di ricerca nucleare CEA (Commissariat à l’Energie Atomique et aux énergies alternatives); con l’organizzazione USA per la ricerca anche nel campo delle attività di bonifica ambientale e della gestione dei rifiuti delle centrali nucleari EPRI (Electric Power Research Institute); con la società UKAEA, tra le principali società inglesi nel decommissioning (oggi incorporata in Babcock International). Altri accordi bilaterali sono in via di definizione in particolare in Europa per una sempre maggiore sinergia e armonizzazione delle strategie e delle tecnologie.
 

Condividere esperienza e know-how

Sogin partecipa attivamente, con propri esperti, a numerose iniziative internazionali multilaterali nell’ambito di grandi organizzazioni internazionali quali IAEA (agenzia dell’ONU) e OCSE/AEN, oltre che a iniziative dell’Unione Europea. Ad esempio, Sogin ha attualmente la presidenza del gruppo OCSE/AEN sul decommissioning.
Tale partecipazione costituisce un’opportunità non solo per conoscere e condividere le esperienze e le innovazioni degli altri operatori, anche al fine di migliorare le tecnologie e la sicurezza ma anche per discutere e proporre iniziative comuni che possano contribuire a rinnovare la normativa del settore, allo scopo di rendere sempre più sicuri ed efficienti i processi di interesse.